Comunicati Stampa

Acer for Education partecipa a Fiera Didacta 2022

Alla fiera saranno presenti i dispositivi della gamma TravelMate, con Windows 11 e Windows 11 SE, dalla serie B3 per gli studenti, alla serie P2 E P4 per studenti universitari e insegnanti e il primo pc green, realizzato in materiali reciclati.

Dal 20 al 22 maggio Acer sarà alla Fortezza da Basso di Firenze per l’edizione italiana della fiera internazionale dell’Education

Arese, 16 maggio 2022 – Acer rinnova la propria partecipazione a Fiera Didacta 2022, in programma dal 20 al 22 maggio presso l’ormai tradizionale location della Fortezza da Basso di Firenze. La fiera, che ospita 210 espositori su 31.000 metri quadri di superficie, vedrà una presenza stimata di 25.000 visitatori che potranno, tra le altre iniziative, assistere alle attivazioni e toccare con mano i prodotti di Acer per il mondo Education.
In questo campo Acer ha un ricco ecosistema di partner attraverso cui è in grado di guidare l’evoluzione tecnologica della scuola e della didattica con un’offerta di prodotto avanzata e contenuti di Blended Learning, Gamification e Esport.

Acer riconosce il ruolo fondamentale dei docenti nello sviluppo della didattica digitale e ha sviluppato programmi a loro dedicati per supportarli nell’utilizzo consapevole della tecnologia. Per questo motivo sono nati Acer Academy, con corsi gratuiti di formazione e Acer Teacher Community che dà la possibilità di confrontarsi con altre scuole. Inoltre, per gli insegnanti, Acer for Education ha sviluppato un blog, il luogo ideale in cui rimanere sempre aggiornati sulle ultime tendenze nel campo della tecnologia per la didattica, conoscere esperienze dirette e progetti con i dispositivi Acer e accedere a risorse esclusive.

Acer sarà presente con un proprio stand, nel quale i visitatori potranno entrare in contatto con l’offerta di prodotto sia in ambiente Windows che Chrome. La presenza di Acer a Fiera Didacta si arricchisce inoltre di momenti di formazione e di altre attivazioni in collaborazione con i partner dell’azienda.
Tra i dispositivi presenti allo stand, studenti e insegnanti potranno trovare il prodotto più vicino alle loro necessità scolastiche, dai TravelMate B3 e Spin B3 con Windows 11 SE, la scelta migliore per le scuole primarie grazie al design robusto e resistente alle sollecitazioni tipiche di una giornata a scuola; ai TravelMate della serie P2 E P4 perfetti per docenti e insegnanti. Non per ultimo, sarà presente il primo pc green, Acer TravelMate Vero, realizzato con materiali riciclati per ridurre l’impatto ambientale e aiutare il pianeta.

Per chi è interessato all’offerta di prodotto Acer in ambiente Chrome OS, sempre nello stand di Acer saranno presenti alcuni dei prodotti della lineup Chromebook con licenza Chrome Education upgrade, con caratteristiche che li rendono maggiormente durevoli e attenti all’ambiente, dalla certificazione MIL-STD 810H ai tasti ancorati meccanicamente.

In particolare, Acer Chromebook Spin 311 è un dispositivo convertibile per gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado che ne fanno uso a casa, in aula e in laboratorio; è dotato di display con trattamento antimicrobico realizzato in Corning® Gorilla® Glass e di batterie della durata di 15 ore. Con un ampio display FHD da 14 pollici e una batteria a lunga durata, Acer Chromebook 314 è ideale per migliorare la produttività di studenti e insegnanti anche in condizioni di luce intensa.
In linea con l’impegno dell’azienda verso la salvaguardia del pianeta, che ha dato vita, tra l’altro, al progetto Earthion (Earth + Mission) in occasione di Fiera Didacta Acer presenta anche il progetto “La foresta Acer for Education”. L’iniziativa ha un respiro internazionale e prevede la piantumazione di diverse specie di alberi in alcune località in Africa e Sud America. In particolare, per ogni classe che assisterà a una demo in Didacta presso lo stand Acer sarà piantato un albero.

Le scuole e gli istituti avranno quindi la possibilità di toccare con mano e scoprire la tecnologia Acer per l’education attenta alla sostenibilità, e prendere in adozione un albero direttamente dalla nostra foresta.